fitness-tracker Digital Health, Ultime Notizie

Adottare fitness tracker in azienda fa risparmiare 915 euro/impiegato | Report


Se vi dicessimo che dotando i vostri dipendenti di fitness tracker riusciste a ridurre i costi di circa 915 euro per persona, quale sarebbe la vostra risposta?

Ecco i risultati di uno studio condotto da Spingrbruk

L’obietto del report era di misurare il ROI nel dotare il personale con fitness tracker.

I risultati offrono però interessanti dati su come gli indossabili siano in grado di ridurre i costi operativi.

fitness-tracker

Nello studio si dimostra come i risparmi vengano raggiunti quando il personale raggiunge i 6638 passi giornalieri, ovvero un dato addirittura ben al di sotto del livello raccomandato di 10 mila passi.

Inoltre, i benefici per la salute sarebbero comunque garantiti con una media di passi intorno ai 7000 giornalieri.

Allo studio hanno preso parte 22.000 persone, in maggioranza di sesso femminile (79%) ed età media di 46 anni.

fitness-tracker

L’utilizzo di fitness tracker riduce i costi sanitari

Ma da cosa deriva il risparmio per l’azienda?

Beh, i dipendenti che hanno raggiunto i 6500 passi hanno fatto registrare costi sanitari per l’impresa più bassi del 59% rispetto a quelli non dotati di wearable.

Un’ottimizzazione dei costi che nel caso in analisi equivarrebbe a circa 1000 dollari di risparmio/impiegato.

In realtà, questo non è il primo studio in tale ambito a restituire risultato di questo tipo.

In uno studio analogo, Dayton RTA ha calcolato che l’introduzione del programma wellness Fitbit è in grado di far risparmiare circa 2.3 milioni di dollari.

fitness tracker

La logica è la seguente: dipendente più sani e più produttivi corrispondono a costi minori.

Lo stimolo all’attività fisica anche in ambito lavorativo può produrre concreti risparmi di costo per voi?

Fateci sapere la vostra, soprattutto se siete imprenditori, nel box commenti in basso!

Continuate a seguirci per non perdere le prossime news, sui social, sul nostro canale Telegram e sui nuovi canali dedicati alle offerte del nostro partner l’Arena delle Offerte e l’Arena delle Offerte Cina.
Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube.

VIA