airbag-indossabili-3 Classifiche, Digital Health, Ultime Notizie

Airbag indossabili per la protezione di anziani, motociclisti, sciatori e ciclisti


Uno degli attuali standard di sicurezza utilizzati nel settore automobilistico potrebbe diventare molto presto comune anche nella vita di tutti i giorni o almeno ciò potrebbe valere per le persone anziane o per coloro che svolgono degli sport ad alto rischio di caduta. Ecco gli Airbag indossabili, scopriamoli insieme!

La diffusione degli airbag indossabili potrebbe rappresentare un grande passo in avanti nell’ottica della sicurezza e della ricerca di una maggiore indipendenza per gli anziani. Infatti, come riportato da CDC, sono circa 2,5 milioni ogni anno gli anziani ricoverati d’emergenza per traumi da cadute, mentre sono ben oltre 700.000 le persone che ogni anno ricoverate in ospedale per trauma cranico o frattura dell’anca causati da cadute accidentali.

Vediamo quali potrebbero essere le soluzioni!

Airbag indossabili per gli anziani

Airbag indossabili

Una prima soluzione è quella realizzata da ActiveProtective, ovvero una cintura che gonfia automaticamente un airbag all’altezza dell’anca quando i sensori installati (e l’algoritmo di cui è dotata) rilevano una caduta.

Secondo i test svolti dall’azienda, il dispositivo sarà in grado di ridurre di circa il 90% la forza dell’impatto con il suolo.

Le future applicazioni della cintura, per la quale l’azienda ha già raccolto 2,4 milioni di dollari di finanziamento, saranno orientate al mondo dello sport, dell’equitazione e a quello militare.

Hip-Hope™ è invece un dispositivo intelligente che, sempre sotto forma di cintura, riduce l’impatto con il suolo in caso di caduta gonfiando due grandi airbag laterali. I sensori e gli algoritmi di cui è dotato il sistema sono in grado di riconoscere le cadute reali da eventuali movimenti simili. Inoltre, è presente un allarme con possibilità di trasmissione automatica e un pulsante di emergenza.

Hip-Hope™ sarà disponibile a partire da fine anno in Europa e negli USA ed il prezzo includerà anche un abbonamento mensile per i servizi di emergenza collegati.

Airbag indossabili

Wolk lancerà invece il suo primo prototipo di airbag indossabile nel primo trimestre del 2017 ad un prezzo base di circa 470 dollari, ovvero circa 413 euro al cambio attuale.

L’azienda olandese sta lavorando ad un dispositivo che assumerà le fattezze di una cintura dalla forma ergonomica, tale da poter essere nascosta sotto i vestiti e, quindi, indossata discretamente. La cintura sarà dotata anche di una voce guida (con speaker) che guiderà l’utente e gli permetterà di indossarla correttamente.

WOLK Proof of Principle Short from WOLK on Vimeo.

Airbag indossabili per lo sport

L’altro mercato dove troveranno sicuramente grande applicazione gli airbag indossabili è quello dello sport, a partire dal motociclismo, un settore nel quale, secondo le prime stime di alcune aziende, sarà possibile ridurre la forza dell’impatto di una caduta di circa l’85%.

Airbag indossabili

Alpinestars, finalista al WT | Innovation World Cup del 2014/15, propone ad esempio una soluzione che, senza limitare il comfort e non penalizzando il design, offre protezione della parte superiore del corpo, ovvero schiena, spalle, la zona dei reni e del torace.

Sono disponibili due modelli: Vapariaso (in vendita a 775 dollari, circa 681 euro) e Viper (in vendita a 420 dollari, circa 369 euro).

Il sistema è autonomo, non richiede alcun pre-configurazione e può essere utilizzato su qualsiasi mezzo. L’algoritmo è molto semplice e si basa sulla consapevolezza che il corpo di un pilota rimane stabile fino al momento in cui avviene un incidente. La reattività nella rilevazione dell’impatto è pari a 30-60 millisecondi, mentre l’airbag sarà completamente gonfio in 25 millisecondi. La batteria dura più di 25 ore e 1 ora di ricarica garantirà circa 4 ore di utilizzo.

Airbag indossabili

Dainese ha realizzato diverse soluzioni nel campo degli airbag indossabili e di recente ha presentato una nuova versione del D-air, ovvero il D-air® MISANO 1000.

A differenza dei prodotti lanciati in precedeza, la nuova giacca è un sistema stand-alone e, quindi, non dovrà essere necessariamente collegata ai sensori della moto. L’eventuale attivazione dell’algoritmo si basa su sei sensori alloggiati nel paraschiena, i quali eseguono un monitoraggio del corpo del pilota 800 volte al secondo. La giacca protegge il torace, la clavicola e limita dei movimenti bruschi per il collo. La D-air® MISANO 1000 è disponibile al prezzo di 1.700 dollari (circa 1493 euro al cambio attuale)..

Dainese, inoltre, ha recentemente lanciato anche il D-Air Ski System, ovvero un sistema con airbag indossabile pensato per gli appassionati di Sci e Snowboard.

Airbag indossabili

Per coloro che invece non sono appassionati di sport pericolosi, ma che comunque sono desiderosi di sicurezza in strada abbiamo Hövding, un casco per ciclisti che, grazie a dei sensori appositi, rileva tutti quei movimenti che non sono usuali nel contesto di utilizzo classico di una bicicletta. Come è possibile osservare dall’immagine e dal video che segue, in caso di incidente l’airbag si gonfia e si fissa al collo.

Lettura consigliata: Caschi smart: alcune funzioni per la tua sicurezza

L’airbag indossabile Hövding si presenta come un cappuccio ed è realizzato in nylon ultraresistente, anche agli impatti con il terreno. Inoltre, il design della parte esterna può anche essere personalizzato per adattarlo al tipo di abbigliamento utilizzato. La durata della batteria è di circa 9 ore e la nuova versione del dispositivo costa 340 dollari, ovvero 298 euro al cambio attuale.

Come avete avuto modo di leggere le soluzioni per la sicurezza non mancano ed è molto probabile che gli airbag indossabili entreranno a far parte molto presto della nostra quotidianità.

Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere utilizzando il box commenti in basso!

Come sempre vi ricordiamo che per restare aggiornati potete seguirci anche sui Social.

Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube.

VIA