OrCam My Eye Digital Health, Tech, Ultime Notizie

OrCam My Eye: wearable rivoluzionario che offre “vista artificiale” | Video


Il dispositivo wearable di cui vogliamo parlarvi ci sembra un’invenzione rivoluzionaria, per il sostegno in grado da offrire alle persone con meno fortuna. Ecco OrCam My Eye!

OrCam è uno di quei wearable di cui siamo felici di raccontare la storia…

E’ vero, il mondo dei wearable è pieno zeppo di novità particolarmente interessanti, ma va detto che, almeno personalmente, quelli medical-oriented sono indubbiamente i più apprezzabili.

Bé, OrCam My Eye è uno di questi!

Presentato all’ultimo congresso annuale dell’AAO – Accademia Americana di Oftalmologia, My Eye è un device che si pone l’obiettivo di aiutare le persone che soffrono di cecità, ipovisione, dislessia ed afasia.

OrCam My Eye

Si tratta di un dispositivo che si applica agli occhiali da vista, dotato di una micro-camera capace di leggere ciò che l’individuo cerca di leggere attraverso un auricolare ad osso-conduzione.

Sarà sufficiente toccare con un dito la superficie dell’oggetto (oppure premere un pulsante a scatto).

L’obiettivo di base è quello di facilitare le attività quotidiane degli individui con apparecchi facili da utilizzare.

OrCam My Eye

Molto spesso infatti gli attuali dispositivi di assistenza sono spesso ingombranti e poco pratici. My Eye no!

OrCam My Eye: funziona oppure no?

Per testarne la funzionalità, è stato chiesto di indossare My Eye a 12 pazienti con acutezza visiva inferiore a 6/60.

I risultati, manco a dirlo, sono stati incredibili.

OrCam My Eye

La “produttività giornaliera“, in una scala da 1 a 10, è salita da 2.5 a 9.5, fino a raggiungere 9.8 dopo alcune settimane di utilizzo.

OrCam My Eye sembra proprio una rivoluzione. Voi che ne pensate?

OrCam My Eye | Video/1

OrCam My Eye | Video/2

Continuate a seguirci per non perdere le prossime news, sui social, sul nostro canale Telegram e sui nuovi canali dedicati alle offerte del nostro partner l’Arena delle Offerte e l’Arena delle Offerte Cina.
Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube.

VIA