bottiglia vino smart IoT, Ultime Notizie

Bottiglia vino smart? Eccola con Wi-Fi e display touch!


Di una bottiglia intelligente vi abbiamo già parlato nei giorni scorsi, anche se in quel caso si trattava principalmente di un tappo, ovvero dello Smart Cap di Gatorade. Oggi, invece, vogliamo parlarvi di una vera e propria bottiglia smart, un nuovo gadget dell’universo IoT (Internet of Things) applicato al settore del vino. Scopriamola insieme!

Nel corso delle ultime settimane stiamo assistendo al lancio di una miriade di oggetti trasformati in dispositivi smart, ma quella della bottiglia di vino è probabilmente l’idea più bizzarra e che farà storcere il naso ai puristi del settore.

bottiglia vino smart

La bottiglia smart di Kuvée arriva da Boston ed è opera di una startup costituita da alcuni giovani che la hanno strutturata in due diverse parti: la bottiglia dotata di Wi-Fi e un’etichette che funge da display con funzioni touch e una cartuccia metallica da inserire dalla base della bottiglia.

Bottiglia vino smart: come funziona la Kuvée Bottle?

L’obiettivo della cartuccia è quello di impedire all’ossigeno di entrare a contatto con il vino e, quindi, di preservarlo per circa 30 giorni. Mediante il touchscreen, invece, saranno acquistabili le etichette e sono attualmente disponibili 48 di 12 diverse cantine. Inoltre, tra le informazioni visualizzabili sul display troviamo anche il numero di bicchieri rimanenti (in base alla quantità di vino presente nella bottiglia).

Bottiglia vino smart: prezzo e disponibilità

Il prezzo della Kuvée Bottle è fissato a 200 dollari (circa 177 euro), mentre il costo delle cartucce sarà variabile in base alla tipologia di vino. La bottiglia smart è disponibile in pre-ordine su indiegogo.

La durata della batteria è stimata intorno alle cinque-sei ore, ma, apparte questo, restano molte altre perplessità nei confronti di un dispositivo che, oltre alla chiusura del sistema proprietario che obbligherà l’acquisto di cartucce proprietarie, va a toccare un settore che da sempre cerca di promuovere il concetto di genuinità e naturalità legata al territorio.

Insomma, un dispositivo del genere potrebbe avere vita dura nel nostro paese… voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere utilizzando il box commenti in basso! Cosa pensate di questa bottiglia vino touch?

Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube.

VIA