Z80 3G Recensioni

Smartwatch Z80 3G: sportivo, ma non troppo | Recensione


Z80 3G è uno smartwatch cinese che, prodotto da un OEM, ha in dotazione il Sistema Operativo Android in versione 5.1 Lollipop. La particolarità sta nel fatto che si tratta dello stesso OS presente a bordo degli smartphone, ovviamente però con un launcher rivisto per adattare la UI alle dimensioni del display.

Oggi vi proponiamo la recensione del wearable e nella prova cercheremo di comprendere se questa soluzione atipica (Google ha sviluppato il sistema operativo Android Wear studiato appositamente per gli smartwatch) permette di offrire un’esperienza di utilizzo gradevole. Scopritelo nella recensione!

Z80 3G

Recensione Z80 3G

Z80 3G: le specifiche dello smartwatch

  • Processore MediaTek MTK6580 con clock massimo di 1.3 GHz;
  • GPU Mali-400MP1;
  • 512MB di RAM;
  • 4GB di memoria interna (non espandibili);
  • Display IPS da 1,54 pollici (320 x 320 pixel);
  • Fotocamera da 2 mega-pixel;
  • Dimensioni di 50 x 38 x 10 mm;
  • peso 65 grammi;
  • plastica e silicone;
  • slot SIM (nano SIM);
  • batteria da 400 mAh;
  • OS Android 5.1 Lollipop;
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.0, GPS, A-GPS, 2G e 3G (GSM 850/900/1800/1900 MHz – WCDMA 850/2100 MHz);
  • Misuratore battiti cardiaci;
  • certificazione IP67;
  • compatibilità con Android e iOS.

Sullo Z80 3G troviamo un display IPS di forma rettangolare con diagonale da 1,54 pollici (320 x 320 pixel), che, grazie al vetro curvato 2.5D, offre un aspetto più premium e curato. In sostanza, non si tratta di un display “spigoloso”, ma curvato agli angoli.

Inoltre, non è da sottovalutare anche la presenza di una fotocamera frontale da 2 Mega-pixel, dotazione non proprio usuale per uno smartwatch, anche se chiaramente dalle prestazioni piuttosto modeste.

Lancio

  • AnnunciatoData di annuncio
    21 luglio 2016
  • StatoStato attuale sul mercato
    Disponibile

Design

  • DimensioniDimensioni del dispositivo
    50 x 38 x 10 mm
  • PesoPeso del dispositivo
    65 grammi
  • Materiali costruttiviMateriali costruttivi del dispositivo
    Silicone
  • AltroAltro riguardo il design del dispositivo
    --

Display

  • TipoTipo di display
    IPS
  • DiagonaleDiagonale display
    1,54 pollici
  • RisoluzioneRisoluzione display
    320 x 320 pixel
  • MultitouchMultitouch
  • ProtezioneProtezione del display
    --

Hardware

  • ChipsetChipset del dispositivo
    Mediatek MT6580M
  • CPUCPU
    Quad-core Cortex-A7 con clock a 1,3 Ghz
  • GPUGPU
    Mali-400MP1
  • RAMRAM
    512MB

Connettività

  • Wi-FiConnettività Wi-Fi
    Si, 802.11b/g
  • 3GNetwork 3G
    SI, 850/2100MHz - GSM 850/900/1800/1900MHz
  • BluetoothConnettività Bluetooth
    Si, v 4.0
  • AltroAltro riguardo il design del dispositivo
    GPS

Memoria

  • StorageStorage
    4GB
  • Slot SDPresenza slot SD

OS

  • Sistema OperativoSistema Operativo
    Android
  • RomRom
    5.1 Lollipop

Fotocamera

  • FotocameraFotocamera
    2 mega-pixel

Audio

  • SpeakerSpeaker
  • MicrofonoMicrofono
  • Formati audioFormati audio supportati
    AAC, MP3, WAV

Batteria

  • BatteriaBatteria
    400mAh

Altro

  • SensoriSensori presenti sul dispositivo
    Pedometro, frequenza cardiaca
  • AltroAltro riguardo il design del dispositivo
    GPS

Z80 3G: box di vendita

Z80-3G-2

Alquanto anonima la confezione di vendita del dispositivo, caratterizzata da un box cubico privo di qualsiasi immagine e/o indicazione sulle specifiche tecniche.

Piuttosto “povera” anche la dotazione accessori ed infatti all’interno del box troviamo:

  • Z80 3G;
  • base di ricarica magnetica con connettore USB (non molto stabile);
  • breve manuale in lingua inglese e cinese.

Z80-3G-3

Il design dello Z80 3G potrebbe sembrare all’inizio giocattoloso. Tuttavia, le forme dello smartwatch che danno questa sensazione si trasformano presto in tutt’altra cosa, facendolo risultare un dispositivo molto minimale e dandogli un aspetto “più elegante”, restando comunque principalmente adatto a chi predilige un abbigliamento sportivo.

Z80 3G

La costruzione dello smartwatch, presentando una prevalenza di materiali plastici, sarebbe potuta essere di livello superiore. Pur avendo delle dimensioni abbastanza contenute che non fanno provocare scricchiolii, la sensazione che si ha quando lo si porta al polso è che presto o tardi esso si romperà. Questo lato negativo però è da affiancare al lato positivo che consiste nell’assenza di imperfezioni o difetti di assemblaggio.

Buono il comfort quando lo si indossa, anche se il cinturino in silicone, a contatto con la pelle, provoca una sudorazione eccessiva anche senza delle attività molto intense.

Per quanto riguarda la disposizione dei connettori e dei pulsanti, sul fondo troviamo il sensore per la misurazione dei battiti cardiaci, affiancato dai PIN della ricarica e, sul lato destro, i due unici due pulsanti fisici, quello inferiore con funzione di tasto “Indietro” e quello superiore come tasto “Home”. Sul lato opposto vi è invece lo slot SIM, protetto da uno sportellino in gomma molto saldo, e utile all’alloggiamento di una nano SIM.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Appena sopra al display vi è la fotocamera da 2 Mega-pixel mentre al di sotto dello stesso trova spazio lo speaker di sistema. Questo posizionamento è risultato essere molto intelligente, in quanto non viene coperto dal polso durante l’utilizzo. Ottimo il display, un pannello caratterizzato da angoli di visuale ottimi e buona visibilità se esposto alla luce solare diretta (chiaramente a luminosità massima). Il touch si comporta sempre bene, essendo reattivo e preciso e consentendo, quindi, una perfetta interazione con tutta la UI.

Uno degli aspetti che colpisce sullo Z80 3G è la cura posta dall’azienda nella customizzazione del software, ovvero, lo ricordiamo, un Sistema Operativo con base Android 5.1 Lollipop.

All’accensione dello smartwatch troviamo immediatamente la Watch Face (personalizzabile nella scelta fra 5 differenti watch face, purtroppo tutte con interfaccia “analogica”). L’interazione con la UI avviene quasi totalmente mediante degli swipe laterali, superiori ed inferiori. Vediamoli nel dettaglio:

  • Swipe dall’alto verso il basso per visualizzare il riassunto dei passi fatti durante la giornata;
  • Swipe da sinistra a destra per visualizzare le scorciatoie rapide alle app Musica, meteo, impostazioni;
  • Swipe da destra a sinistra per visualizzare tutte le app;
  • Infine, uno Swipe dal basso verso l’alto per accedere alle notifiche.

Z80-3G-13

In generale, il livello di fruibilità dell’interfaccia è nella maggior parte dei casi funzionale e gradevole anche se, con l’aggiunta di app pre-installate che non sono concepite nativamente per una visualizzazione su un display così piccolo, ne risente parzialmente.

Con la pressione prolungata del tasto laterale alto è possibile visualizzare un menu rapido, grazie al quale è possibile spegnere o riavviare il dispositivo e accedere al multitasking.

Z80 3G

Quest’ultimo ha un’interfaccia grafica praticamente identica a quella che troviamo su uno smartphone con Android 5.1 Lollipop, per cui veramente poco ottimizzata per l’utilizzo su uno smartwatch.

Z80-3G-23

Anche con lo Z80 3G le cose si complicano decisamente quando ci si ritrova a dover utilizzare la ridottissima tastiera per l’inserimento dei caratteri in una qualunque casella di testo. Senza dilungarci, vi diciamo solo che abbiamo impiegato almeno 10 minuti per inserire la password (parecchio lunga) del nostro Wi-Fi.

Z80-3G-15

Da questo punto di vista ci viene in soccorso la dettatura vocale, consigliatissima in qualunque schermata in cui si deve inserire del testo.

Una cosa che ci ha colpito positivamente è la presenza del Google Play Store, grazie al quale poter installare praticamente tutte le app che vogliamo. Presenti, inoltre, alcune app di terze parti, fra le quali Facebook, WhatsApp e Twitter.

Z80-3G-21

Certo, il loro utilizzo è compromesso pesantemente sia dalle dimensioni del display che dalla potenza non elevatissima della CPU. Ricordiamo, infatti, che queste app sono le medesime che trovate sul vostro smartphone.

Arrivati all’analisi della qualità fotografica, possiamo dire che lo Z80 3G si comporta abbastanza male da questo punto di vista, anche se è necessario considere che stiamo parlando di uno smartwatch. Tuttavia, le poche alternative presenti in commercio dotate di fotocamera, a nostro avviso si comportano un po’ meglio. Come potete vedere nelle galleria fotografica a seguire, il sensore fatica a mettere a fuoco in ogni situazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sul dispositivo è possibile riprodurre i brani audio presenti sulla memoria interna (con audio in uscita molto potente, anche se carente in maniera importante dei bassi) e i file video. La qualità di riproduzione è alquanto scadente, soprattutto per i file video ad alta risoluzione (1080p) e con un elevato bitrate che alle volte “scattano” un po’. Non abbiamo provato video in 4K visto che non avrebbe alcun senso, data la natura dello smartwatch.

Z80-3G-14

Il reparto connettività è da promuovere, ma solo in parte. Infatti, sia la connettività Bluetooth che Wi-Fi hanno una stabilità ed un range d’azione molto ampio mentre il GPS ha un po’ in difficoltà nel primo fix (problema ancora più accentuato se utilizzato in movimento). L’utilizzo di Google Maps, da questo punto di vista, ne risente parecchio.

Da migliorare il reparto notifiche, dato che molto spesso i messaggi, le e-mail, ecc. vengono notificate in ritardo. Fortunatamente però il software permette la ricezione delle notifiche provenienti da tutte le app che abbiamo installate sullo smartphone. In caso di notifiche multiple, vengono raggruppate in base all’applicazione.

Ma la vera chicca dello Z80 3G è la possibilità di utilizzarlo in modalità stand-alone, ovvero in modo completamente indipendente dallo smartphone associato e questo grazie alla presenza di uno slot SIM che fornisce connettività 3G e 2G, quindi utilizzabile sia per le chiamate e gli SMS e sia per internet. Con la Nano SIM nell’apposito vano (e un piano dati attivo) si potrà sfruttare la connettività per navigare direttamente dal Browser (con tutte le difficoltà del caso), ricevere e inviare messaggi tramite le App (Whatsapp, Facebook Messenger, ecc.) ed eseguire chiamate vocali ed inviare SMS. In teoria potete effettuare anche delle video chiamate.

In assenza di una Nano SIM, le cose appena descritte possono essere eseguite lo stesso mediante connettività Wi-Fi.

Le prestazioni in chiamata sono anch’esse da promuovere, ma con degli appunti da fare. La ricezione è piuttosto buona e dall’altra parte ci sentono senza problemi in casi di silenzio ambientale m entre sono presenti parecchi fruscii in condizioni particolari, ad esempio mentre si è alla guida. In ricezione accade la stessa cosa: nel caso in cui l’interlocutore si trova in un ambiente silenzioso, la riproduzione è abbastanza buona, ma, in caso contrario, l’audio che ne deriva è abbastanza impastato e si fatica a comprendere le parole.

Purtroppo, il Bluetooth serve esclusivamente per le notifiche e per lo scambio file, per cui non lo si può usare per la riproduzione multimediale dallo smartphone oppure per chiamare sfruttando la SIM sempre del dispositivo associato.

Molto interessante la modalità SOS che permette, in caso di emergenza, di inviare SMS, con messaggi pre-impostati a dei numeri specifici, semplicemente tenendo premuto il tasto SOS (tasto inferiore).

Z80-3G-18

Di default sono attive le opzioni sviluppatore, per cui è possibile “smanettare” con il device fin dal primo momento.

Z80-3G-19

Per quanto riguarda il monitoraggio dell’attività fisica, il Z80 3G ci ha sorpreso in due maniere, una positiva ed una negativa. Il lato positivo dello smartwatch consiste in un monitoraggio dei passi molto accurato, con un conteggio molto simile a quello di un LG G2 sfruttando l’app Google Fit e di una Xiaomi Mi Band 1S sfruttando l’app Mi Fit. Il lato negativo invece consiste nell’algoritmo che calcola la distanza percorsa: nonostante i passi siano corretti o comunque simili, la distanza calcolata è molto inferiore alla realtà (nelle nostre prove, su 3 KM di corsa ne sono stati calcolati 2,1).

Abbiamo provato anche a regolare la nostra altezza dalle impostazioni, ma il risultato è stato sempre lo stesso.

Potrebbe interessarti: Scopriamo come contano i passi i fitness tracker!

Passando all’autonomia, lo Z80 3G è superiore alla media del settore. La sua batteria da 400 mAh consente di arrivare senza difficoltà alla sera del secondo giorno di utilizzo (Bluetooth attivo di tanto in tanto, SIM Card sempre inserita, utilizzo sporadico di social ed utilizzo pesante di app di messaggistica).

Una ricarica completa da 0 a 100% avviene in circa 2 ore. E’ consigliabile, le prime volte, far arrivare sempre al massimo la batteria prima di staccare lo smartwatch dal carica batteria, così da calibrarla correttamente.

Lo Z80 3G è disponibile su Gearbest in offerta al prezzo di circa 60 euro, una quotazione giusta considerando quello che ha mostrato il device nei nostri test. Certo, ci sono margini di miglioramento e per questo auspichiamo un aggiornamento software.

Ad ogni modo, vi consigliamo di visionare anche la nostra recensione del Finow Q1, smartwatch leggermente più maturo che condivide gran parte delle caratteristiche con questo Z80 3G.

Lo Z80 3G è quindi disponibile su Gearbest in offerta al prezzo di circa 60 euro.

Continuate a seguirci per non perdere le prossime news, sui social, sul nostro canale Telegram e sui nuovi canali dedicati alle offerte del nostro partner l’Arena delle Offerte e l’Arena delle Offerte Cina.

Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube.

DESIGN 60%
COSTRUZIONE 70%
USABILITA 65%
BATTERIA 70%
PREZZO 80%
Giudizio Finale

Lo Z80 3G è uno smartwatch che si propone come una delle migliori alternative allo smartphone per quanto riguarda il rapporto qualità/prezzo.

Punteggio 69%

Z80 3G a circa 60 euro su Gearbest

Acquista