VR Box VR02 Recensioni

VR BOX VR02: Realtà Virtuale accessibile senza compromessi


Ormai è chiaro a tutti, questo 2016 è definibile “l’anno della Realtà Virtuale“. Siamo di fronte ad una vera e propria rivoluzione, forse favorita dall’enorme diffusione del Gear VR di Samsung, anche grazie al prezzo del dispositivo e alle varie promo proposte dall’azienda. Come ci si poteva aspettare, la risposta dall’oriente non è stata tardiva ed oggi infatti parliamo proprio di un box VR che, proveniente dalla Cina, si distingue sia per la sua completezza, che per il prezzo veramente contenuto: ecco a voi la review del VR BOX VR02.

VR Box VR02

Recensione VR BOX VR02

Questo slideshow richiede JavaScript.

In confezione troviamo, oltre al visore, un comodo controller remoto, funzionante via bluetooth, che sarà utile a comandare il nostro avatar in alcuni GDR, oppure per compiere azioni elementari nell’utilizzo di alcune app.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ben sigillati troviamo anche alcuni gommini, che serviranno sia a fa sì che il nostro smartphone non rimanga con i tasti volume premuti mentre lo si infila nella slitta, che a permette di non muoversi all’interno del visore stesso.

VR Box VR02

Inoltre, nella dotazione troviamo anche un vetro temperato, la cui utilità non è però ancora chiara. Dovrebbe andare a coprire la slitta per lo smartphone, ma se la si copre con il vetro, non si può più inserire o rimuovere il telefono…. mah!

Questo slideshow richiede JavaScript.

La costruzione generale del visore è buona, ovviamente tutto in plastica, ma abbastanza gradevole nelle zone dove andremo a toccarlo. Ciò che non convince sono le lenti da 42mm, le quali, pur essendo discrete, sono comunque anch’esse in plastica e, quindi, probabilmente soggette ad usura con il tempo.

VR Box VR02

Tuttavia, c’è da considerare che un paio di lenti in vetro costerebbero quanto il visore, quindi ok!

VR Box VR02

Facile da regolare, si adatta a tutte le circonferenze craniche, complici degli elastici molto regolabili e lenti possibili da spostare, sia come distanza l’una dall’altra, che come profondità di visione.

Putroppo il foro che si adatterà alla nostra faccia, pur essendo molto morbido e comodo, risulta essere un po’ grande per alcuni, rendendo possibile vedere con gli occhi, alla sinistra e alla destra del visore, la stanza che ci circonda.

Anche la grandezza generale del dispositivo non è da sottovalutare, sopratutto se consideriamo il peso che potrebbe raggiungere con lo smartphone all’interno: 19.5 x 14 x 11 cm e 400 grammi “a secco”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Purtroppo rispetto al più blasonato Gear VR, qui perdiamo un software proprietario e, quindi, l’esperienza di utilizzo da questo punto di vista non sarà molto differente da quella che si può avere con una Google Cardboard. Infatti, usufruiremo delle app presenti nel Play Store, alcune comunque veramente ben fatte.

Lettura consigliata: App e Giochi Realtà Virtuale per Google Cardboard e VR Box low-cost

Facile visionare video in 360 su YouTube o Social che lo permettono. Le app come quelle dedicate alle planimetrie in 3D sono spettacolari, il tracking, infatti, è molto buono, anche se molto dipenderà dallo smartphone utilizzato, nel nostro test un Oppo FIND 7 con display 2K (oltre che con un iPhone 6). L’esperienza visiva su uno schermo FullHD con un device più datato sarà inferiore a quella ricevuta da un dispositivo recente con schermo in 2K.

VR Box VR02

Ho parlato di display dello smartphone proprio perchè il VR BOX VR02 sfrutta appunto quest’ultimo per i contenuti, quindi attenzione, perché pur essendo compatibile anche con iOS, ve lo sconsiglio. Il display di un iPhone 6 come il mio, risulta talmente zoommato da far vedere tutta la griglia dei pixel. Tante mattonelle!

VR Box VR02

Inoltre, la batteria è un qualcosa che verrà messo alla frusta repentinamente. Con un uso continuativo, con il mio Oppo Find 7, sono riuscito a fare circa 2 orette buone senza problemi. Successivamente non me la sono sentita di continuare, a quelle temperature era veramente troppo rischioso!

Certo è che 2 ore sono troppe, troppe per un visore che non arriva a 60 FPS. Infatti, sotto questa soglia minima la sensazione di sbandamento è intensificata. Da usare con cautela!

VR Box VR02

Ne vale la pena? Certo! Perché per chi si avvicina al mondo VR, questo VR BOX VR02 è un incentivo assurdo. E’ una tecnologia che prende piede solo ora, ma il livello raggiunto è già ottimo. Con questo prezzo ci portiamo a casa un pezzo di tecnologia che si sta formando, perché, che lo vogliamo o no, questo è il futuro. Ho avuto la grandissima opportunità di provare l’HTC Vive e devo dirvi.. spettacolo! Certo, qui non abbiamo assolutamente le stesse sensazioni, ma è un assaggio. Avrei preferito di sicuro un parco tasti sulla scocca, in modo da non staccare mai le mani dal visore, ma forse stiamo davvero cercando il pelo nell’uovo ad un device così economico?

Certo, la perfezione della costruzione Samsung o HTC è lontana, ma esistono anche altri prodotti orientali che si presentano come diretti competitor di Samsung e HTC, molto meglio assemblati e riusciti a quanto pare. Non vedo l’ora di provarli! Restate connessi su GizWear.net!

Se queste sono le premesse, allora sì, siamo davanti al futuro. Noi dobbiamo solo dargli fiducia, ma anche sostenere ed aiutare a far crescere questo settore.

Il VR Box VR02 è disponibile su Gearbest.com nella variante con telecomando bluetooth incluso a circa 22 euro.

Su Amazon.it è disponibile un modello simile (sempre con telecomando Bluetooth) a 29,98 euro (spedito da Amazon).

VR Box VR02 disponibile qui su Gearbest.com

CONFEZIONE 80%
COSTRUZIONE 70%
USABILITA' 70%
QUALITA'/PREZZO 100%
Giudizio Finale

Costruzione di qualità discreta, ma rapporto qualità/prezzo di altissimo livello. Per chi si avvicina al mondo VR, questo VR BOX VR02 è un incentivo assurdo. Consigliato.

Punteggio 80%

VRBOX VR02 disponibile su Gearbest.com

Acquista