Malware Ultime Notizie

Android TV: attenzione ai malware!


Come purtroppo molti di noi hanno imparato a proprie spese, PC e smartphone possono cadere vittime di virus e malware, che, nel peggiore dei casi, rendono inutilizzabili i nostri dispositivi, soprattutto se non ci rivolgiamo con il giusto tempismo ad esperti che potrebbero aiutarci. Se pensavate che le Android TV fossero esenti da questo pericolo, perché meno diffuse e ancora “di nicchia”, vi sbagliavate. A lanciare l’allarme un recente report di Trend Micro che ci mette al corrente dei rischi che corrono anche le nostre Smart TV.

Android TV: attenzione ai malware!

Android TV

Dopo aver infettato alcuni smartphone Android negli ultimi mesi, il ransomware FLocker sembra essersi evoluto, finendo per attaccare anche le Android TV. Cosa fa questo virus? Una volta installato, il malware blocca lo schermo e spacciandosi per qualche sorta di autorità non ben identificata chiede un riscatto di 200 dollari, circa 177 euro al cambio attuale, per sbloccare il dispositivo.

Ma non è tutto! Infatti, l’insidioso virus non solo raccoglie e invia i nostri dati (posizione, informazioni sulla nostra Smart TV, numeri di telefono, ecc…) ad un server esterno, ma FLocker è addirittura capace di prendere il controllo della videocamera, scattarci alcune foto e mostrarcele. Il tutto non fa altro che aggravare il nostro senso di inquietudine e insicurezza.

Cosa fare se la nostra Android TV è caduta vittima del ransomware? Il consiglio è quello di contattare immediatamente un tecnico (o il classico amico “smanettone”), meglio se il servizio clienti del produttore. Se, invece, ci si sente in grado di gestire da soli il problema, in rete si consiglia di collegare la TV ad un PC e lanciare prima una shell ADB (adb shell da prompt dei comandi) e poi il comando PM clear %pkg%.

A questo punto dovremmo essere riusciti a sbloccare lo schermo e ad accedere all’interfaccia del sistema da cui revocare i permessi di amministratore all’applicazione “misspelled.apk” e disinstallare. Per tutti i dettagli, vi suggeriamo di vistare Trend Micro e comunque vi ricordiamo che se non si è particolarmente avvezzi a questo tipo di manovre è sempre bene chiedere l’aiuto di un esperto.

Continuate a seguirci per non perdere le prossime news, sui social e sul nostro nuovo canale Telegram.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube.

VIA