Qualcomm e inWatch partnership Ultime Notizie

Intel sfida Qualcomm anche per il segmento wearable


La scorsa settimana vi abbiamo parlato della piattaforma di Qualcomm Snapdragon Wear, ovvero la nuova serie di processori dell’azienda dedicati ai dispositivi wearable. Ma Qualcomm non è la sola ad interessarsi al segmento indossabili, in quanto anche Intel sembra molto attiva. Intel sfida Qualcomm: vediamo come procedere il lavoro delle due company!

Tra i vari vantaggi offerti, l’adozione di soluzioni dedicate permetterà alle aziende di realizzare dei dispositivi dalle dimensioni più ridotte e caratterizzati da prestazioni migliori, soprattutto in termini di autonomia.

Intel sfida Qualcomm anche per il segmento wearable

Dopo Qualcomm, quindi, anche Intel ha realizzato una piattaforma dedicata in collaborazione con Google, piattaforma che permette ai produttori di Smartwatch di realizzare i propri dispositivi con “meno sforzi”.

Ma Qualcomm sembra essere estremamente attiva, tant’è che il Chip Maker ha annunciato questa settimana ben due partnership: con la produttrice cinese di wearable inWatch e con Borqs, una società specializzata nelle “platform solution” per i dispositivi basati su Android.

Ma è in particolare la partnership strategica con inWatch che potrebbe garantire a Qualcomm un grande vantaggio competitivo, soprattutto per il progetto di realizzazione di dispositivi OEM con in dotazione il processore Snapdragon Wear 2100, che potranno quindi essere distribuiti sotto differenti brand nel vastissimo mercato cinese (e non).

Intel, da parte sua, dopo essere diventata negli anni leader del settore dei PC desktop e portatili ed aver sfidato Qualcomm anche nel segmento mobile (soprattutto con Asus e la sua serie Zenfone), sembra essere intenzionata ad ampliare il suo spazio anche nel mondo dei wearable e a giudicare dagli esordi (vedi dispositivi realizzati con Fossil) sembra anche abbastanza agguerrita.

Da parte nostra non possiamo che guardare con entusiasmo a questa sfida, una battaglia che porterà sicuramente dei vantaggi per il consumatore finale, nel classico assunto che si basa sull’idea che maggiore è la competizione e migliori possono essere i risultati, ovviamente a prezzi più concorrenziali.

Restate connessi per non perdere le prossime news relative ai due Chip Maker!

Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube.

VIA