Jawbone Ultime Notizie

Jawbone: nonostante le smentite sembra che l’azienda sia in vendita


Jawbone, la celebre compagnia specializzata nella produzione di wearable e diretta concorrente di Fit Bit, sembra navigare in cattive acque. Scopriamo cosa sta accadendo.

Con l’esponenziale crescita di Garmin e dopo le estenuanti battaglie legali con Fit Bit, causate da problematiche legate a presunti furti di brevetti, Jawbone sembra passarsela non proprio alla grande, tanto che, secondo alcuni recenti rumors, l’azienda sarebbe addirittura in vendita.

Alcune fonti interne avrebbero rivelato che i manager sono continuamente in contatto con possibili acquirenti per la cessione del ramo “wearables” della compagnia. Ma non è tutto! Infatti, secondo alcune voci Jawbone sarebbe anche in ritardo con i pagamenti nei confronti di alcuni partner commerciali.

La situazione finanziaria della compagnia sembra essere davvero di grande difficoltà, basti pensare che BlackRock, uno dei principali istituti di credito di Jawbone, sta assistendo ad un crollo vertiginoso del valore delle azioni, che attualmente valgono ciascuna meno di un centesimo, quando invece si era partiti da un prezzo iniziale di 5,97 dollari per azione.

Le voci riguardanti le difficoltà di Jawbone circolano ormai da qualche mese nonostante il CEO Hosain Rahman abbia smentito categoricamente che la compagnia sia alla ricerca di un acquirente, affermando che le notizie riguardanti l’uscita dal settore dell’azienda sono “inequivocabilmente false”.

Jawbone: nonostante le smentite sembra che l’azienda sia in vendita

Jawbone UP3 Specifiche

Questa è l’ennesima conferma che la concorrenza nel settore wearable sia spietata, basti pensare all’uscita dal mercato degli indossabili di colossi come Nike e al fatto che aziende come Misfit e Basis siano state acquisite da compagnie più grandi.

D’altra parte ricordiamo che il settore wearable sembra essere attualmente particolarmente fiorente tanto che, in base alle ultime proiezioni, quest’anno la quota delle spedizioni di dispositivi salirà del 29% rispetto allo scorso anno per raggiungere i 101,9 milioni di unità, mentre le spedizioni supereranno i 200 milioni di unità entro il 2020.

Continuate a seguirci per non perdere le prossime news, sui social e sul nostro nuovo canale Telegram.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube.

VIA1 VIA2