MyFord Mobile Tech, Ultime Notizie

MyFord Mobile: arriva l’applicazione che valuta la nostra guida e non solo!


Ormai esiste un’applicazione quasi per tutto e, se uniamo questa consapevolezza alla crescente popolarità di smartwatch e wearable, non ci stupirà sapere che Ford, la celebre casa automobilistica americana, ha sviluppato una nuova app per smartphone e indossabili, stiamo parlando di MyFord Mobile, disponibile al download da Apple App Store o Google Play. Scopriamo di cosa si tratta!

MyFord Mobile è un’applicazione al momento disponibile e ottimizzata soltanto per Focus Electric, la versione elettrica della famosa Focus; l’app consente di geolocalizzare l’auto (funzionalità davvero molto comoda per chi, come me, dimentica sempre dove ha lasciato la macchina nei giganteschi parcheggi dei centri commerciali), controllare lo stato di ricarica della batteria e aprire e chiudere le portiere da remoto.

MyFord Mobile

MyFord Mobile: dà il voto alla nostra guida!

Ma non è tutto! Perché MyFord Mobile valuta non solo le nostre performance di guida in termini di gioco freno/acceleratore al fine di ridurre il consumo energetico, ma anche la nostra condotta su strada, fornendoci utili consigli su come diventare degli automobilisti perfetti.

Lettura consigliata: Kawasaki Kanjo Engine: a breve anche le moto saranno dotate di IA

MyFord Mobile

Tuttavia, è da ricordare che MyFord Mobile è solo l’ultima di una lunga serie di applicazioni sviluppate dalle stesse case automobilistiche che ci aiutano a gestire al meglio la nostra auto, basti pensare a BMW con i suoi “Remote Services” o ad Audi, Mercedes e Porsche con le loro app con le quali è possibile controllare portiere, clima e tanto altro da remoto.

Cosa ne pensate? Finiremo davvero come Micheal Knight e la sua KITT della serie TV Supercar?

Continuate a seguirci per non perdere le prossime news, sui social, sul nostro canale Telegram e sui nuovi canali dedicati alle offerte del nostro partner l’Arena delle Offerte e l’Arena delle Offerte Cina.

Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube.