Skyn Ultime Notizie

Skyn: il wearable che misura il tasso alcolemico


BACtrack è una azienda con sede a San Francisco in California specializzata nella produzione di etilometri. La compagnia ha presentato un interessante wearable che ha proprio la funzione di misurare il tasso alcolemico: stiamo parlando di Skyn. Scopriamolo insieme!

Skyn sfrutta la stessa tecnologia a celle a combustibile presente negli etilometri in dotazione alle forze dell’ordine, tuttavia, nell’aspetto appare come uno dei tanti fitness tracker già noti al grande pubblico come gli Xiaomi Mi Band o il Fitbit Charge HR e, quindi, è meno ingombrante e molto più discreto dei dispositivi professionali.

Pur non potendo Skyn sostituire gli etilometri in dotazione alla polizia, in quanto il wearable impiega circa 45 minuti per raccogliere i dati sulla presenza di alcool nel sangue attraverso la pelle. il device potrebbe rappresentare uno strumento molto utile per tenere sotto controllo le proprie abitudini. Infatti, il dispositivo non solo registrerà i dati, ma ci avvertirà nel caso in cui stiamo superando la percentuale consentita per la guida o se stiamo davvero esagerando con i cocktail. Inoltre, Skyn invierà una notifica allo smartphone di un nostro parente o di un amico, avvertendolo che stiamo bevendo: una funzione molto utile per chi sta cercando di disintossicarsi.

Skyn: il wearable che misura il tasso alcolemico

Skyn

Inoltre, Skyn ha vinto il primo premio come miglior Wearable Alcohol Biosensor ad un concorso organizzato dal National Insistute of Alcool Abuse and Alcoholism sbaragliando la concorrenza per la precisione dei dati rilevati.

Al momento, sembrerebbe che il wearable non sia stato ancora sottoposto alle valutazioni da parte dei vari organi predisposti alle certificazione necessarie per la vendita. Tuttavia, basta iscriversi al sito ufficiale dedicato al progetto, per ottenere una notifica che avvertirà dell’inizio dei pre-order.

Cosa ne pensate di questo dispositivo? Potrebbe davvero rivelarsi utile al fine di migliorare le proprie abitudini ed evitare i rischi dovuti all’abuso di alcool?

Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube.

VIA