facebook

AMAZFIT ha appena lanciato in Cina una nuova smartband che, alle normali funzioni dedicate allo sport, associa feature molto interessanti per quanto riguarda pagamenti e prelievo di denaro.

AMAZFIT Pay Band: lanciata ufficialmente la nuova smartband

Dal punto di vista puramente costruttivo, ci troviamo di fronte ad una classica smartband, con certificazione IP67 e schermo wide OLED. Troviamo il vero e proprio cuore della smartband realizzato in metallo, con la parte anteriore in vetro, cinturino in materiale plastico e fibbia per la chiusura metallica. Il design, inoltre, ha permesso alla band di vincere il premio Red Dot 2017.

Questo slideshow richiede JavaScript.

A differenza della AMAZFIT A1603, che presenta esattamente lo stesso design, non troviamo un lettore per il battito cardiaco ma non mancano le tipiche funzioni di contapassi, monitoraggio del sonno, notifica per chiamate  e applicazioni e così via. La batteria, secondo l’azienda, è in grado di garantire un’autonomia di 20 giorni.

La vera peculiarità, però, sta nella possibilità di essere utilizzata per effettuare pagamenti, con pieno supporto anche alle tessere del trasporto pubblico di Shanghai e tramite ATM e POS. Gli ATM, inoltre, possono essere utilizzati anche per i prelievi. Naturalmente queste funzioni sono pensate per la Cina (addirittura quella del pagamento del trasporto pubblico è attiva unicamente per Shanghai al momento) e non è assolutamente detto che la compatibilità verrà estesa anche per i circuiti internazionali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ad ogni modo, l’AMAZFIT Pay Band sarà venduta, in data ancora da definirsi, a 399 yuan, circa 52 euro al cambio attuale. Come sappiamo, AMAZFIT vende i suoi prodotti ufficialmente anche nel mercato americano, ci chiediamo, dunque, se riuscirà a svilupparne una versione internazionale.

Source :

MyDrivers

No more articles