facebook

È risaputo che praticare attività fisica è un’abitudine molto sana e utile per il nostro benessere, tuttavia lo sport non dev’essere visto soltanto come fatica, sudore e sacrificio. Anzi! Muoversi vuol dire anche divertirsi! Google ne è consapevole e lo dimostra con il suo nuovo contest, stiamo parlando del concorso Android Wear Fitness Party “What’s Your Move?” con il quale sarà possibile vincere ogni giorno un Moto 360 Sports oppure un Casio Smart Outdoor. Scopriamo come fare!

Android Wear: vuoi vincere un Casio Smart Outdoor o un Moto 360 Sports? Ecco come fare!

Android Wear contest

Partecipare è molto semplice. Basta andare sulla pagina dedicata al concorso e inviare una o più foto statiche o in movimento che ci ritraggono mentre pratichiamo attività fisica in modo curioso e originale in base al tema settimanale (questa settimana l’argomento è la danza).

Una giuria di esperti valuterà le foto in base ad alcuni criteri che vi proponiamo:

  • Originalità: quanto l’immagine è originale e particolare;
  • Creatività: quanto la foto è fantasiosa;
  • Fun: quanto è divertente;
  • Unconventional Fitness : quanto è insolita e stravagante la mossa da noi mostrata.

Ricordiamo che il concorso è stato indetto da Google con lo scopo di promuovere lo sport, l’attività fisica e l’utilizzo di Google Fit e di servizi simili (Strava, Runkeeper e Runtastic). Il contest è valido anche in Italia dal 27 giugno 2016 fino al 27 luglio 2016.

Non è necessario essere professionisti o praticare sport a livello agonistico, basta essere creativi, fantasiosi e soprattutto è importante divertirsi! Se volete partecipare vi invitiamo a visitare la pagina dedicata dove potrete caricare la vostra immagine e saperne di più al riguardo.

Cosa ne pensate di questo concorso? Fateci sapere nei commenti se avete intenzione di partecipare e soprattutto se siete tra i fortunati vincitori di un Moto 360 Sports oppure un Casio Smart Outdoor!

Continuate a seguirci per non perdere le prossime news, sui social e sul nostro nuovo canale Telegram.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube.

VIA

 

No more articles