facebook

Nella recensione odierna vi presentiamo un paio di auricolari molto interessanti, soprattutto se rapportati al prezzo di vendita. Nei mesi scorsi abbiamo già avuto modo di recensire le Xiaomi Piston Air, una soluzione altrettanto low-cost e piuttosto prestante. Queste Aukey EP-C2 riusciranno a convincerci? Scopritelo nella recensione.

Recensione Auricolari In-Ear stereo Aukey EP-C2

Questo slideshow richiede JavaScript.

Box di vendita in cartoncino riciclato e molto minimalista. All’interno troviamo esclusivamente le cuffie, i gommini sostitutivi (taglie S, M e L) e un manuale utente (in lingua italiana, inglese, tedesco, francese e cinese).

Recensione Aukey EP-C2: le specifiche

Dal punto di vista delle specifiche tecniche, le Aukey EP-C2 sono caratterizzate da un Driver di tipo Moving-coil (a bobbina mobile) un’impedenza di 16 Ω , una sensibilità di 92dB±5dB e un range di frequenze compreso tra 20 e 20,000 Hz, ovvero lo stesso valore che ritroviamo su tanti modelli presenti sul mercato.

[header text=”DESIGN ED ERGONOMIA” subtext=”Ottima costruzione | Voto 8″]

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nonostante il prezzo di vendita piuttosto basso, la qualità costruttiva delle EP-C2 è tutt’altro che scadente. Si rileva, infatti, un ampio uso di materiali metallici, non solo per il corpo delle cuffie, ma anche per il controller in line e il rivestimento del Jack da 3,5 mm. Gradevole il design, con la possibilità di scelta tra tre diverse finiture: ottone, rosso e argento.

Il cavo è piuttosto lungo (1,2 metri con forma ad Y) e non causa intralcio durante l’utilizzo delle cuffie.

Buono il comfort nell’utilizzo quotidiano, anche se il plus della costruzione metallica le rende non proprio comode in ambito sportivo: potrebbero causare qualche fastidio nell’utilizzo prolungato. Promosse da questo punto di vista, ma solo se in ambiti non agonistici.

Buono anche l’isolamento acustico, anche se ci saremmo aspettati qualcosa di più, soprattutto in considerazione di quanto dichiarato in merito dall’azienda.

[header text=”QUALITA’ AUDIO’” subtext=”Nella media | Voto 6″]

Considerato il prezzo di vendita delle Aukey EP-C2 possiamo dire che la qualità audio è più che soddisfacente e lo è su tutta la gamma delle frequenze, piuttosto equilibrate. I bassi son ben riprodotti e presenti, talvolta in maniera eccessiva e tale da coprire le altre frequenze. In questi casi il suono risulta piuttosto “impastato” e poco gradevole dal punto di vista dell’armonia generale (soprattutto a livelli di volume piuttosto alti).

Per i test è stato eseguito preventivamente un rodaggio di circa 50 ore. Quasi impercettibili (se non inesistenti) le differenze tra il prima e dopo rodaggio.

Il già citato controller in line è dotato di un microfono da utilizzare per le chiamate vocali. Buono l’audio in uscita, durante i test i vari interlocutori hanno dichiarato di non rilevare problemi da questo punto di vista. Le funzionalità del controller sono garantite da un singolo tasto e, più precisamente, dal numero di pressioni esercitate sullo stesso secondo lo scherma che segue:

  • Singola pressione: rispondere/riagganciare ad una telefonata – Play/Pause;
  • Pressione prolungata per 1 secondo: rifiutare chiamata in arrivo;
  • Doppia pressione: traccia successiva;
  • Tripla pressione: traccia precedente.

[header text=”PREZZO” subtext=”Ottimo rapporto qualità/prezzo | Voto 8″]

Aukey EP-C2

Come già sottolineato più volte nel corso di questa recensione, il punto forte degli auricolari Aukey EP-C2 è proprio il prezzo (attualmente in offerta su Amazon a 10,99 euro). La qualità costruttiva e della riproduzione audio farebbe pensare ad un prodotto dal costo di circa il doppio e, quindi, da questo punto di vista le cuffie di Aukey sono assolutamente promosse.

UPDATE: Versione Grigia oggi 25 Agosto 2016 in offerta a 10 euro su Amazon.

Continuate a seguirci per non perdere le prossime news, sui social, sul nostro canale Telegram e sul nostro nuovo canale dedicato alle offerte.

Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube.

No more articles