facebook

Il 26 Aprile del 1986 a Chernobyl, nell’ex Unione Sovietica, esplodeva il reattore n° 4 della centrale nucleare locale, un evento che ha cambiato la vita di migliaia e migliaia di persone e che ha reso quella tranquilla località un città fantasma. In occasione del 30° anniversario della tragedia, grazie alla tecnologia della Realtà Virtuale e al Chernobyl VR Project sarà ora possibile visitare la città!

Chernobyl VR Project, sviluppato dai polacchi della The Farm 51, altro non è che un gioco incrociato con un documentario, grazie al quale sarà possibilità visitare le digitalizzazioni in 3D di Chernobyl e Pripyat.

chernobyl vr project

Grazie ad un visore VR e al gioco elaborato dalla The Farm 51, quindi, sarà possibile esplorare le rovine, gli stabili in stato di abbandono e tutto ciò che è rimasto dietro alle persone in fuga da uno dei disastri più terribili della nostra storia.

L’obiettivo, chiaramente, non è esclusivamente quello ludico, ma principalmente di istruzione da un punto di vista storico, nonché di monito sulle conseguenze che possono scaturire da una simile catastrofe nucleare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ormai manca poco all’uscita del gioco e Chernobyl VR Project sarà compatibile con i principali dispositivi per la realtà virtuale, come l’Ocuslus Rift, l’HTC Vive, il Playstation VR (ora in pre-ordine su Amazon) e il Samsung Gear VR.

Per il momento vi lasciamo al trailer ufficiale del progetto.

Chernobyl VR Project trailer

VIA

 

No more articles