facebook

Lo abbiamo sottolineato più volte: le aziende hi-tech stanno cercando di trovare il modo per sfruttare la grande attenzione che vi è attualmente attorno al mondo della Realtà Virtuale. Tuttavia, a quanto pare anche aziende che operano in settori differenti sono interessate a questi aspetti ed è così che Kellogg ha deciso di offrire una colazione VR ad alcuni suoi fan! Scopriamo insieme di cosa si tratta!

Colazione VR con Cleopatra grazie a Kellogg!

Kellogg, la notissima azienda alimentare americana divenuta negli anni famosa per i suoi Corn Flakes, in occasione del lancio di un nuovo prodotto nel Regno Unito sta offrendo la possibilità di vivere un’esperienza VR molto interessante, grazie alla quale gli utenti coinvolti potranno fare colazione immersi nel mondo virtuale dell’epoca di Cleopatra.

colazione VR

Colazione VR: come funziona?

Per la promozione del proprio marchio mediante la Realtà Virtuale Kellogg ha deciso di utilizzare il Visore VR Oculus Rift DK2 e un controller Razr Hydra, che, collegato ad un cucchiaio, da la possibilità agli utenti di mangiare realmente i cereali da una ciotola e di vedere le immagini corrispondenti nella Realtà Virtuale, con tanto di Cleopatra che, a sua volta, fa colazione seduta allo stesso tavolo.

colazione VR

Le immagini diffuse da Kellogg mostrano degli utenti che sembrano entusiasti dell’esperienza VR, ma, a quanto pare, non è semplicissimo mangiare dei cereali nella Realtà Virtuale, mentre è semplicissimo sbagliare “la mira” con il cucchiaio e sporcarsi (Gli utenti, infatti, hanno sulle gambe un grande tovagliolo).

colazione VR

Ma perché Kellogg ha deciso di utilizzare come ambientazione VR una stanza e l’epoca di Cleopatra? Semplicemente perché secondo la storia durante il regno della Regina egiziana si era soliti utilizzare degli ingredienti nutrienti come i semi di lino, il farro e molti altri cereali.

E a voi? Con quale personaggio storico o famoso piacerebbe fare colazione? Fatecelo sapere utilizzando il box commenti in basso!

Seguiteci anche sui social per non perdere le prossime notizie:

Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube.
VIA

No more articles