facebook

Oggi vi proponiamo la recensione di un wearable che, pur essendo a tutti gli effetti uno smartwatch, è forse più corretto definire sportwatch. Stiamo parlando del Makibes F69, un dispositivo studiato appositamente per gli appassionati dello sport. Scopriamo insieme come si è comportato nei nostri test!

Makibes F69

Recensione Makibes F69

Makibes F69: le specifiche dello sportwatch

  • Dimensioni di 38 x 38 x 10 mm;
  • Peso di 34 grammi;
  • Materiali di costruzione: acciaio inossidabile e plastica(cassa), silicone (cinturino);
  • Display circolare touchscreen LCD con risoluzione 128 x 128 pixel (tagliato in basso da una banda nera);
  • Memoria RAM da 16 KB
  • Memoria interna da 128 KB;
  • Batteria da 180 mAh;
  • Certificazione IP68 contro le infiltrazioni di acqua e polvere;
  • Sensori: accelerometro a tre assi, giroscopio, lettore ottico dei battiti cardiaci;
  • Connettività Bluetooth 4.0;
  • Compatibilità: Android 4.3 Jelly Bean o superiore / iOS 8 o superiore;

Come è possibile osservare dalla scheda tecnica, le specifiche del device sono decisamente inferiori rispetto alla concorrenza, soprattutto nel comparto delle memorie flash. Ciò però non deve trarre in inganno circa la validità di questo dispositivo.

Sul dispositivo troviamo un display decisamente piccolo per gli attuali standard, ma ben risoluto (128 x 128 pixel su 1 pollice sono tanti) e dotato di un touchscreen molto reattivo al tocco. Spostarsi nell’interfaccia grafica non è assolutamente un problema.

Ottima la dotazione in termini di sensori, con la combinazione giroscopio ed accelerometro a 3 assi che garantisce una precisione di buon livello per quanto riguarda la misurazione dei passi e delle bracciate. Eh sì, perché il Makibes F69 può essere utilizzato sia al mare che in piscina, grazie alla sua certificazione IP68 che garantisce l’impermeabilità e la resistenza alla polvere.

A seguire troverete il link alle specifiche complete del Makibes F69, dove sarà possibile anche compararle con quelle di altri smartwatch.

Makibes F69: box di vendita

makibes-f69-8

La confezione di vendita del wearable è decisamente poco elegante e cheap. Realizzata completamente in cartone e protetta con una confezione in plastica sembra voler far trasparire immediatamente la dotazione di una certificazione waterproof.

Al suo interno troviamo:

  • Makibes F69;
  • Dock magnetica per la ricarica dello sportwatch;
  • Cavo USB-micro USB per il collegamento della dock all’alimentatore da parete;
  • Cinturino in colorazione nera;
  • Cinturino in colorazione grigia;
  • Manuale utente in lingua inglese.

[header text=”DESIGN” subtext=”Sportività al 100% | Voto 6,5″]

Dal punto di vista dell’estetica, il Makibes F69 è uno sportwatch che probabilmente non piacerà a coloro che amano l’eleganza degli orologi classici. Di questo stile il Makibes F69 è del tutto privo. Al contrario, però, grazie alla sua vena molto sportiva, può risultare un compagno ideale per coloro che escono molto all’aria aperta per fare attività fisica.

makibes-f69-5

I nostri test di impermeabilità, riprodotti a seguire in delle foto (in realtà abbiamo testato il dispositivo anche in mare), sono stati superati dal device con successo ed infatti lo stesso è riuscito a resistere in maniera perfetta ad un’immersione di circa 30 minuti. Risultati altrettanto positivi nel nostro test di nuoto al mare, con la scocca del Makibes F69 che è riuscita ad impedire senza problemi l’infiltrazione di acqua.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il cinturino riprende lo stesso stile sportivo della cassa, con una trama romboidale che garantisce un grip molto buono al polso e non crea assolutamente alcun tipo di problema, anche in presenza di sudore. Dotato di ben 9 fori, si adatta perfettamente a tutti i tipi di polso. Unico appunto che possiamo fare ai due cinturini è la difficoltà nell’usare il sistema di aggancio, che richiede un po’ di pazienza ed una buona manualità.

makibes-f69-11

[header text=”COSTRUZIONE” subtext=”Solida e robusta | Voto 6,5″]

Essendo un dispositivo ideato specificatamente per l’attività fisica all’aria aperta ed in acqua, il Makibes F69 non può che avere una costruzione molto robusta. Si tratta decisamente della caratteristica più interessante, con cassa in acciaio e vetro frontale che garantiscono una protezione estremamente importante anche contro i graffi. La parte inferiore è realizzata in plastica e, pur essendo meno resistente rispetto alla metà superiore, permette lo stesso di garantire una robustezza incredibile.

makibes-f69-4

Il vetro purtroppo è poco oleofobico, per cui le impronte digitali si fanno decisamente vedere sin dal primo momento che lo si utilizza. Sul fronte è anche presente una ghiera con stampati i classici numeri di un orologio analogico, anche se, in questo caso, hanno esclusivamente una funziona estetica, visto che l’unica watch face disponibile ha uno stile digitale.

makibes-f69-7

Il cinturino, realizzato, lo ricordiamo, in silicone, ha dalla sua una morbidezza ed una flessibilità tale da adattarsi perfettamente alla curva del polso, senza creare alcun fastidio. Questo discorso vale per entrambi le colorazioni (sia quello nero che quello grigio).

Una cosa molto strana è l’assenza totale di pulsanti fisici. L’interazione con lo sportwatch avviene esclusivamente mediante il display touch, mentre per l’accensione (in caso di batteria allo 0%) è necessario il collegamento con la dock di ricarica. A proposito di ricarica, essa avviene mediante 2 PIN posti sul fondo della cassa, proprio al di sopra del sensore di rilevamento dei battiti cardiaci.

makibes-f69-3

[header text=”USABILITA'” subtext=”Frenata dalle dimensioni del display | Voto 5,5″]

makibes-f69-15

Pur avendo un touchscreen molto reattivo ai tocchi, l’interfaccia grafica ed il display di piccole dimensioni rendono questo sportwatch abbastanza difficile da utilizzare. Innanzitutto, la possibilità di usufruire di una sola watch face non permette certo una personalizzazione profonda. Successivamente, anche il pattern da eseguire ogni volta per sbloccare il device è decisamente una misura troppo conservativa, pur essendo utilizzata per evitare dei tocchi involontari.

Makibes F69

Una volta sbloccato il device, ci si ritrova nella schermata principale dotata di diverse pagine a scorrimento verticale. Da esse è possibile accedere a tutte le funzionalità, fra cui il conta passi, il conta bracciate (per il nuoto), il monitoraggio di battiti cardiaci e le impostazioni.

makibes-f69-17

Un’altra pecca che abbiamo riscontrato è l’usabilità alla luce diretta del sole. Pur avendo una retroilluminazione attivabile tenendo premuto il dito sul display per 2 secondi, essa non è sufficiente a far visualizzare senza difficoltà la UI. La cosa è resa ancora più difficile se non puliamo costantemente il vetro superiore dalle impronte. Questo, unito al pattern iniziale di sblocco, rende decisamente poco semplice l’utilizzo del Makibes F69.

Per quanto riguarda la connessione allo smartphone, essa avviene mediante la connettività Bluetooth 4.0 ed all’applicazione ufficiale HPlus Watch scaricabile dal Play Store e dall’App Store. L’App, oltre a permettere di configurare le notifiche dei messaggi e delle chiamate sullo sportwatch (e su Android anche le notifiche dei social network), ci consente di sincronizzare i dati relativi all’attività fisica ed ai battiti cardiaci mostrandoli in dei grafici di facile comprensione.

makibes-f69-18

Venendo però al punto più importante della recensione di uno sportwatch, ovvero la precisione dei vari sensori presenti a bordo, possiamo dire di essere rimasti soddisfatti a metà. Ciò perché alcuni aspetti del monitoraggio funzionano alla perfezione, come ad esempio il conteggio dei passi oppure il conteggio delle bracciate, mentre altri aspetti, come il rilevamento della frequenza cardiaca, no, considerato che restituisce dei valori sballati e decisamente lontani dalla realtà, sia in condizioni di riposo che durante l’attività fisica.

makibes-f69-1

[header text=”BATTERIA” subtext=” Superiore alla norma | Voto 7″]

L’aspetto negativo legato alla dotazione di un display da solo 1 pollice di grandezza si tramuta in una cosa positiva quando si affronta il discorso autonomia. Anche se con una batteria da soli 180 mAh ed un utilizzo un po’ spinto (rilevazione del battito cardiaco e connessione allo smartphone continui), il Makibes F69 è riuscito ad arrivare senza grossi problemi ai 2 giorni e mezzo di utilizzo.

makibes-f69-9

La ricarica completa da 0 a 100% dello sportwatch avviene in circa 1 ora, per cui un ulteriore punto a suo vantaggio.

[header text=”PREZZO” subtext=”Il valore aggiunto | Voto 7″]

Il Makibes F69 è disponibile al costo di circa 30 euro su Gearbest. Questo è senza alcun dubbio l’aspetto che ci è piaciuto maggiormente di questo sportwatch, il quale riesce ad avere un ottimo compromesso fra prestazioni e prezzo di vendita.

Continuate a seguirci per non perdere le prossime news, sui social, sul nostro canale Telegram e sui nuovi canali dedicati alle offerte del nostro partner l’Arena delle Offerte e l’Arena delle Offerte Cina.

Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube

No more articles