facebook

Alcuni giorni abbiamo pubblicato un articolo su Eachpal Halo, un elegante bracciale con funzioni di S.O.S. per la sicurezza delle donne. Oggi vi parliamo di un altro dispositivo simile, sempre concepito per la sicurezza del gentil sesso, ma questa volta con le sembianze di un anello smart.

Ideato dalla creativa Rachel Owens, l’anello smart di cui vi parleremo, che è stato denominato mBand, garantisce in modo semplicissimo la protezione personale: basterà infatti toccare il pulsante Bluetooth dell’anello per inviare, mediante l’App dedicata, una richiesta di aiuto comprensiva di posizione esatta (grazie alla presenza del GPS) al centro emergenze, dove dei professionisti sono al lavoro 24 ore su 24.

anello smart

Inoltre, la posizione viene inviata contemporaneamente anche a dei contatti personali precedentemente selezionati (familiari, amici, colleghi).

L’originalità e la funzionalità dell’anello smart mBand è data principalmente dalla semplicità con cui è possibile attivare l’allarme (con un solo dito), mentre tanti altri dispositivi richiedono di prendere e sollecitare un dongle o lo smartphone.

Inoltre, pur essendo molto semplice inviare la richiesta di aiuto, l’azienda assicura che è quasi impossibile attivarla accidentalmente.

Anello smart mBand

anello smart

L’obiettivo è ovviamente quello di migliorare la qualità della vita delle donne, troppo spesso oggetto di violenze e abusi. Per la realizzazione dell’mBand è attiva una campagna su Kickstarter, che, a 21 giorni dal termine, ha raccolto già circa 28.000 dollari.

Inoltre, l’azienda ha assicurato che donerà alle organizzazioni contro la violenza sulle donne un anello mBand ogni 10 donazioni ricevute.

Ovviamente mBand può essere utilizzato non solo per la sicurezza delle donne, ma anche, ad esempio,da ciclisti, escursionisti e tutti coloro che potrebbero trovarsi in una situazione di emergenza.

Troverete maggiori informazioni sull’anello smart mBand sulla pagina della campagna Kickstarter.

Per non perdere le prossime offerte seguiteci anche sui Social.

Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube.

No more articles