facebook

Nella giornata di ieri il colosso pechinese Xiaomi ha rilasciato un nuovo gadget smart, si chiama Mi Music Alarm Clock. Scopritela nell’articolo che segue!

Mi Music Alarm Clock è poco più di una semplice sveglia, ma in stile Xiaomi!

In linea con quasi tutti gli apparecchi destinati alla casa e rilasciati da Xiaomi, anche la nuova sveglia si caratterizza per un design sobrio ed elegante.

Il bianco domina. La forma è quella di un piccolo cilindro, rivestita su un lato da un pannello a griglia particolare capace di visualizzare l’ora.

Mi Music Alarm Clock

Superiormente è invece posizionato un pulsante che ci consentirà di impostare la sveglia e, tramite rotazione continua, il volume.

La Mi Music Alarm Clock potrà fungere sia da sveglia che da altoparlante, essendo dotata di uno speaker e di connettività bluetooth.

Ottima, stando a quanto comunicato dalla società, la qualità dell’hardware audio: controllo dinamico delle sonorità, effetti visual dolby audio, controllo della gamma dinamica ed anche circuito a bassa distorsione per creare effetto stereo ed audio più forte.

Mi Music Alarm Clock

La sveglia Xiaomi sarà alimentata da una batteria da 2600 mAh ricaricabile in 2 ore e che garantirà fino ad 8 ore di riproduzione musicale e 15 giorni in stand-by.

Xiaomi Mi Alarm Clock – Caratteristiche tecniche

  • dimensioni: Φ107 x 57 mm;
  • peso: 300 grammi;
  • connettività Bluetooth 4.1;
  • range frequenza: 2400 MHz – 2480 MHz;
  • speaker: Φ45 mm;
  • range suono: 20-20,000 Hz;
  • impedenza speaker: 4Ω.

Mi Music Alarm Clock

Mi Music Alarm Clock è disponibile per il momento solo in Cina attraverso lo store ufficiale al prezzo di 199 yuan, circa 27 euro.

Avete forse bisogno di una nuova sveglia in casa? Volete farci un pensierino? Fatecelo sapere nel box commenti in baso!

Continuate a seguirci per non perdere le prossime news, sui social, sul nostro canale Telegram e sui nuovi canali dedicati alle offerte del nostro partner l’Arena delle Offerte e l’Arena delle Offerte Cina.
Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube.

VIA

 

No more articles