facebook

In questa recensione analizzeremo l’Oukitel A58, uno smartwatch cinese low-cost rientrante nella categoria di quei wearable che, andando in controtendenza con il trend dei display circolari, propone un pannello quadrato, associato ad un design e a delle forme più classiche.

Il dispositivo, quindi, si rivolge ad un pubblico diverso da quello che, ad esempio, potrebbe essere interessato all’acquisto di un No.1 G4 o di un Finow Q1. Scopriamo tutti i dettagli nella recensione completa!

Oukitel A58

Oukitel A58: le specifiche dello smartwatch

  • Processore MediaTek MTK2502;
  • 128 MB di RAM;
  • 64MB di memoria interna, non espandibile;
  • display IPS da 1.61 pollici circolare e con risoluzione 256 x 320 pixel;
  • dimensioni di 47 x 35 x 12 mm;
  • batteria da 280 mAh;
  • compatibilità con iOS e Android.

Come già anticipato in premessa, sull’A58 troviamo un display rettangolare con diagonale da 1,61 pollici, risoluzione 256 x 320 pixel e protezione in vetro zaffiro. La cassa è realizzata in acciaio e misura 47 x 35 x 12 mm.

L’hardware è quello che in genere troviamo sugli smartwatch cinesi di questa fascia di prezzo, ovvero un processore Mediatek MT2502, con 128MB di RAM e 64MB di memoria interna, questi ultimi purtroppo non espandibili.

La batteria è invece un’unità da 280mAh e lato connettività troviamo il solo Bluetooth 4.0 per il pairing con lo smartphone /Android 4.4+) o iPhone (iOS 7.0+).

[accordion title=”Clicca per le specifiche complete dell’Oukitel A58″ id=”id-here”]

Lancio

  • AnnunciatoData di annuncio
    10 giugno 2016
  • StatoStato attuale sul mercato
    Prossima uscita

Design

  • DimensioniDimensioni del dispositivo
    47 x 35 x 12 mm
  • PesoPeso del dispositivo
    54 grammi
  • Materiali costruttiviMateriali costruttivi del dispositivo
    Lega di alluminio 316L e finiture in acciaio inox
  • AltroAltro riguardo il design del dispositivo
    Impermeabile

Display

  • TipoTipo di display
    IPS
  • DiagonaleDiagonale display
    1,61 pollici
  • RisoluzioneRisoluzione display
    320 x 256 pixel
  • MultitouchMultitouch
  • ProtezioneProtezione del display
    --

Hardware

  • ChipsetChipset del dispositivo
    Mediatek MT2502
  • CPUCPU
    clock a 260Mhz
  • GPUGPU
    --
  • RAMRAM
    128MB

Connettività

  • Wi-FiConnettività Wi-Fi
    --
  • 3GNetwork 3G
    No
  • BluetoothConnettività Bluetooth
    Si, v 4.0

Memoria

  • StorageStorage
    64MB
  • Slot SDPresenza slot SD

OS

  • Sistema OperativoSistema Operativo
    Proprietario
  • RomRom
    --

Fotocamera

  • FotocameraFotocamera
    --

Audio

  • SpeakerSpeaker
  • MicrofonoMicrofono
  • Formati audioFormati audio supportati
    AAC, MP3, WAV

Batteria

  • BatteriaBatteria
    280mAh

Altro

  • SensoriSensori presenti sul dispositivo
    Pedometro, frequenza cardiaca, ECG
  • AltroAltro riguardo il design del dispositivo
    --
[/accordion]

Oukitel A58: box di vendita

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispetto alle classiche confezioni di vendita degli smartwatch cinesi, quella dell’Oukitel A58 sembra voler osare un po’ di più, proponendo un cofanetto più elegante e più orientato al “settore watch”. Tuttavia, il contenuto non riserva particolari sorprese ed infatti all’interno troviamo:

  • Oukitel A58;
  • basetta di ricarica;
  • cavo USB-micro USB;
  • breve manuale in lingua inglese e cinese.

[header text=”DESIGN” subtext=”Elegante. I render questa volta non mentono  | Voto 7″]

Oukitel A58

Il design elegante rende l’Oukitel A58 più adatto a chi veste in modo “classico”, ma è sicuramente idoneo anche per altri tipi di abbigliamento. Lo vediamo più adatto ad un utilizzo da parte di un uomo, ma potrebbe risultare idoneo anche per una donna. Da questi punti di vista sta a voi la scelta.

Ciò che “ci rende felici” è sicuramente la possibilità di notare una certa corrispondenza tra il dispositivo reale e quelli che erano i render “pre-lancio”. Questo aspetto non è da sottovalutare e/o da dare per scontato quando si parla di dispositivi cinesi.

[header text=”COSTRUZIONE” subtext=”Precisa | Voto 8″]

Questo slideshow richiede JavaScript.

La cornice della cassa dell’A58 è realizzata in materiale metallico (alluminio 316L), mentre la parte posteriore è in plastica, ovvero la zona in cui sono alloggiati sia il misuratore di battiti cardiaci che i PIN di collegamento alla base di ricarica. Il cinturino dovrebbe essere in pelle, con il condizionale d’obbligo perché non siamo in grado di “mettere la mano sul fuoco”. Che sia pelle o no, il materiale utilizzato è comunque risultato un po’ rigido e poco tendente all’adattamento al polso dell’utilizzatore.

Buono il display, con una luminosità massima (regolabile su 5 livelli) che garantisce una buona lettura dei contenuti se esposto alla luce solare diretta. Nella media l’oloefobicità del vetro, che, secondo quanto dichiarato dall’azienda, dovrebbe essere zaffiro. Ci fidiamo?

Presente anche la certificazione waterproof per la protezione da schizzi d’acqua (in caso di lavaggio mani o situazioni simili).

[header text=”USABILITA’” subtext=”Solito OS, ma con una buona personalizzazione | Voto 7″]

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come su molti altri smartwatch cinesi provati qui su GizWear, anche sull’Oukitel A58 troviamo un OS proprietario, classica soluzione che sopperisce all’assenza del supporto al più completo Android Wear.

L’unico tasto presente è rappresentato da una ghiera laterale, che, pur ruotando su se stessa, non offre la possibilità di eseguire altre interazioni se non quella dell’attivazione/disattivazione dallo stand-by e il ritorno alla schermata principale.

Il sistema è anche in questo caso molto semplice e intuitivo e sarà possibile scegliere tra 4 diversi sfondi. La navigazione tra i contenuti, che parte ovviamente dalla Watch Face (ne sono disponibili 7), è affidata a una griglia di icone 2 x 3 e la fluidità è risultata sempre di buon livello.

Pedometro piuttosto preciso, anche se nella misurazione della distanza tende ad evidenziare uno scarto di circa il 15% in più rispetto a quanto realmente percorso. Buono anche il misuratore di battiti cardiaci.

Grazie alla presenza del Bluetooth sarà possibile associare il dispositivo ad uno smartphone (mediante l’App Fundo Wear o Mediatek Smart Device) per la ricezione delle notifiche e/o per le chiamate vocali direttamente sullo smartwatch. Le notifiche evidenziano il classico problema dell’impossibilità di interazione: le ricevere e… punto. Non sarà possibile rispondere in alcun modo.

Relativamente alle chiamate vocali, la comodità può essere rilevata ad esempio mentre state guidando (ovviamente se non siete in possesso di un impianto Bluetooth nella vostra automobile). Tuttavia, il volume non è molto alto e soprattutto in presenza di forti rumori potreste faticare un po’ ad udire il vostro interlocutore.

Ovviamente sarà possibile visualizzare la propria rubrica, quindi i contatti e il registro delle chiamate.

[header text=”BATTERIA” subtext=”Può superare il giorno di utilizzo | Voto 7″]

L’autonomia del dispositivo è buona, soprattutto in considerazione dell’amperaggio non da record della batteria. Si raggiunge quasi un giorno intero di utilizzo con molte notifiche, mentre si superano le 24 ore riducendole a quelle più importanti.

Ovviamente questo dato può cambiare in base all’utilizzo.

[header text=”PREZZO” subtext=”Ottimo rapporto con quanto offre | Voto 8″]

Anche nel caso dell’Oukitel A58 il prezzo è forse l’aspetto più interessante. La forza dei dispositivi provenienti dalla Cina resta, quindi, quella della proposta di un cartellino “aggressivo”, necessario per poter affrontare in modo competitivo un mercato in cui sono presenti smartwatch sicuramente più completi e meglio ottimizzati.

L’Oukitel A58 è disponibile su Gearbest.com al prezzo di 40 euro in entrambi le varianti cromatiche. A seguire i link per l’acquisto:

UPDATE 15.09.2016: L’Oukitel A58 è disponibile in offerta a soli 28 euro

Continuate a seguirci per non perdere le prossime news, sui social, sul nostro canale Telegram e sul nostro nuovo canale dedicato alle offerte.

Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube.

No more articles