facebook

Il mondo della pulizia domestica sta lentamente cambiando e si sta evolvendo. Gli aspirapolvere tradizionali stanno cedendo il passo a prodotti di nuova generazione che eliminano il fastidio del filo, divenendo più comodi. Fra questi vi sono senza dubbio i prodotti Dyson, che però vengono venduti a prezzi non accessibili ai più. Riuscirà la Dibea C17 ad essere insignita del titolo di migliore alternativa low-cost al colosso del settore? Scopriamolo all’interno della nostra recensione.

Recensione Dibea C17

Confezione

Il package di Dibea C17 non è decisamente al top. La confezione è in cartone e l’aspetto non è proprio curato. Il prezzo contenuto, però, giustifica anche questo aspetto. All’interno troviamo, ovviamente, l’aspiratore, che dovrà essere assemblato in pochissimi minuti.

Presente, quindi, il contenitore per la polvere da 0.35 litri, il tubo di aspirazione ed anche i vari accessori da utilizzare a seconda del prodotto da pulire. Si prosegue poi con il cavo di ricarica – in formato Europeo – e la base con tanto di supporto da parete. Termina la dotazione il manuale con le istruzioni rapide, in lingua inglese.

Design e costruzione

Come detto sopra, l’assemblaggio della Dibea C17 porta via appena qualche minuto. I passaggi sono pochi e molto semplici, dal momento che il tutto si posiziona correttamente nell’apposito alloggiamento. I vari componenti sono uniti da una chiusura a baionetta che rende minimo l’ingombro delle giunzioni ed assicura al tempo stesso una resistenza davvero elevata. Il design del prodotto, come avrete già intuito, è molto similare ai prodotti del brand Dyson, in particolar modo al modello DC43H. Nonostante tutto, il brand cinese è riuscito a dare un tocco di personalità grazie all’acceso colore rosso del corpo dell’aspirapolvere.

Il tubo centrale è in materiale metallico, con una finitura satinata e decisamente resistente. Il resto dei componenti sono in plastica dura ed anche questi non sembrano soffrire di particolari problemi. Durante l’utilizzo quotidiano è quasi impossibile non urtare spigoli o pareti, ed anche dopo un paio di cadute, la Dibea C17 non presenta grossi graffi.

Il cuore di tutta l’aspirapolvere è la parte superiore, divisa in due unità. La prima è il contenitore, che, insieme al suo filtro, raccoglie tutto lo sporco. Appena dietro è presente l’impugnatura che cela sia le batterie che il tasto Power e lo switch per la potenza di aspirazione. Le dimensioni sono di 107,9 x 21,02 x 23,14 cm per un peso di 3,2 kg. Tutto ciò si traduce in un prodotto molto leggero e soprattutto decisamente trasportabile.




Funzionamento

Pur non essendo uno smart device e non connettendosi al proprio smartphone, con la Dibea C17 basterà semplicemente premere su “On” ed iniziare a pulire la propria abitazione o il proprio ufficio. Si tratta, però, di un prodotto abbastanza versatile. Sarà possibile rimuovere il tubo centrale ed utilizzare uno degli adattatori a seconda delle vari esigenze di pulizia. Abbiamo sia una prolunga con cui raggiungere punti più complessi, soprattutto dietro ai mobili o anche in alto, ed una spazzola, con cui agire sui tappeti.

Come detto, è possibile switchare fra 2 livelli di aspirazione. Quello base a 4.000 PA oppure quello Turbo a 7.000 PA. La cosa, però, non è un vero e proprio vantaggio. Utilizzare la Dibea C17 a potenza base è riduttivo e si ha quasi la sensazione che lo sporco non venga catturato. La cosa cambia con il secondo livello di aspirazione, con cui avere una pulizia decisamente più accurata.

Autonomia

La batteria è un’unità da 2.200 mAh. In modalità Turbo sarà possibile arrivare a un 15/20 minuti di autonomia. Tempi più lunghi in modalità Standard, dove arriviamo quasi a toccare i 30 minuti. I dati divulgati dal produttore non sono poi così diversi rispetto al riscontro reale. Il tempo di ricarica non è rapidissimo: parliamo di circa 5 ore per una carica completa ma non è un dramma. È comunque un prodotto che è utilizzato in casa e quindi non vi è una vera e propria necessità di una ricarica molto rapida.

Recensione Dibea C17: conclusioni e prezzo

Dibea C17 è un prodotto che merita sicuramente i soldi che costa, ma non è totalmente comparabile alle proposte targate Dyson. Se siete dei “cleaning addicted” potreste rimanere in parte delusi dalla buona ma non elevata potenza di aspirazione. È anche vero, però, che se pretendiamo di più dobbiamo andare su cifre ben più considerevoli in modo da avere il livello di pulizia desiderata. Per una pulizia rapida, il prodotto si comporta decisamente bene ed è a questa determinata utenza che il prodotto è pensato.

112€
Deal

Acquista “Dibea C17” su BangGood



More
Less




Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito!
Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.

Questo articolo Recensione Dibea C17: il vero Dyson low-cost? è stato pubblicato in origine su GizChina.it.

No more articles